Fotografo di matrimonio teramo,videomatrimoniali


Vai ai contenuti

Abito da sposa

oganizzare matrimonio

-Produzione Video
-Video Aziendali
-Videomatrimoniali
-Album Libro
-Fotografo Danza
-Portale del Matrimonio
-Montaggi Video

Consigli per la scelta del vestito da sposa
Romantico o austero? Bianco o colorato? Lungo o corto? Vaporoso o sobrio? Con velo o senza? Classico o eccentrico?
Il primo consiglio è di... provarne tanti!
Ricordatevi che è il vostro giorno, quindi la parola d'ordine è osare, coronare il vostro sogno di bambine anche se oggi siete adulte e con la testa sulle spalle, senza però mai dimenticare stile e buon gusto. La vostra scelta alla fine dovrà ricadere solo su quel vestito che vi farà sentire meravigliose, vi farà irraggiare luce, risaltare quello che c'è di più bello in voi, valorizzare la vostra figura!
L'abito da sposa sarà lungo e bianco, o in una delle sue sfumature, se la cerimonia si svolge in chiesa
Le sfumature di bianco, che vanno da quelle calde come l'avorio e il crema a quelle fredde che tendono al ghiaccio, vanno scelte anche in base alla carnagione;
Colori molto diversi dal bianco e dalle sue sfumature sono indicati per spose al secondo matrimonio;
Curare molto la parte della schiena, visto che durante la cerimonia è la parte più esposta alla vista di tutti gli ospiti;
Per spose un po' avanti negli anni non sono indicati abiti romantici, di tulle, con ampie gonne vaporose, ma piuttosto, senza rinunciare al lungo, abiti lisci e scivolati o sobri come in stile Impero;
Per la cerimonia civile l'eleganza consiglia un vestito corto o un tailleur, ma oggi è adeguato anche un abito lungo da cerimonia o da sera;
La sposa d'inverno potrà scegliere un abito leggero ma dovrà proteggersi con una mantellina o cappa in cachemire o altra lana pregiata;
Le scarpe, i guanti e gli accessori dovranno essere adeguati al vestito;
Stessa regola vale per il trucco e l'acconciatura.
Il velo della sposa
La tradizione vuole che il velo abbia un valore e una funzione simbolica: servirebbe infatti a proteggere il candore della futura sposa, a ripararla dagli spiriti maligni invidiosi. Tale funzione di riparo la svolge anche nei casi in cui copre entrambi gli sposi davanti all'altare.
In passato, quando i matrimoni erano combinati, il velo serviva a nascondere la futura sposa agli occhi del marito fino alla fine del rito... quando ormai non si poteva più ritrattare.
Oggi il velo è un bellissimo accessorio dell'abito, dando alla sposa un'aria sofisticata, un tocco di romanticismo e di mistero, avvolgendola in una nuvola affascinante che incede lenta ed elegante.
In chiesa svolge anche l'utile funzione di coprire le spalle nel caso di abiti scollati e sbracciati.
Il velo dovrà essere adeguato al vestito scelto, e sarà fermato da pettinini inseriti nell'acconciatura della sposa o da una coroncina di fiori o un diadema.
Solitamente sarà più corto nella parte anteriore, mentre avrà una lunga coda posteriormente, che non superi però i 3 metri se non nei matrimoni di gran gala, in cui ci saranno delle damigelle a sostenerlo.
La prima donna ad indossare un vestito da sposa bianco, di cui si ha traccia storica, fu Anna di Bretagna alle sue nozze con Luigi XII. Fu quindi seguita dalla regina Vittoria nel 1840, che sostituì un abito candido a quello d'argento fino ad allora usato nei matrimoni regali: fu lei a lanciare la vera e propria moda.
Il bianco d'altronde, oltre ad essere simbolo di purezza e candore, dava una noto di eleganza in più all'evento, differenziandosi dai normali colori di uso quotidiano che erano normalmente di colori scuri poiché difficilmente sporcabili.
Oggi il bianco e tutte le sue sfumature sono i colori più usati dalle spose, e diventano d'obbligo per matrimoni eleganti e formali.

Home Page | chi siamo | dove siamo | foto | video | area riservata | oganizzare matrimonio | galleria | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu