Fotografo di matrimonio teramo,videomatrimoniali


Vai ai contenuti

Rito religioso documenti

oganizzare matrimonio

-Produzione Video
-Video Aziendali
-Videomatrimoniali
-Album Libro
-Fotografo Danza
-Portale del Matrimonio
-Montaggi Video

Per il matrimonio religioso è consigliato dare inizio alle pratiche e alla raccolta dei documenti necessari almeno 6 mesi prima della data.
Conviene anticipare tale periodo se il matrimonio viene celebrato in una parrocchia diversa dal luogo di appartenenza di uno dei due futuri sposi in quanto sono necessari altri documenti.

Giuramento e promessa di matrimonio:
Documenti necessari
Per il giuramento davanti al sacerdote, novanta giorni circa dalla data del matrimonio, gli sposi dovranno essere in possesso dei seguenti certificati in carta libera:
- certificato di battesimo ad uso matrimonio da richiedere nella parrocchia dove si è stati battezzati;
- certificato di cresima da richiedere nella parrocchia dove si è stati cresimati;
- certificato contestuale ad uso matrimonio da richiedere in circoscrizione.

Pubblicazioni di matrimonio - Documenti necessari
Presentati questi documenti gli sposi, procedono al giuramento davanti al parroco, il sacerdote prepara le due pubblicazioni religiose (per la parrocchia del fidanzato e per la parrocchia della fidanzata) e dà alla coppia il Modello dieci (Modello X) per poter fare il giuramento e le pubblicazioni al Comune, che prevedono tutte le formalità del Rito Civile.
Dopo 30 giorni circa i fidanzati consegneranno le tre pubblicazioni al sacerdote che consegnerà loro in busta chiusa tutta la pratica matrimoniale, che andrà portata al Vicariato per il nulla osta ecclesiastico nel caso in cui il matrimonio verrà celebrato in una Chiesa diversa da quella cui appartengono entrambi gli sposi. Al parroco della Chiesa prescelta dovrà essere consegnata tutta la documentazione autenticata dalla Curia, e questo rilascerà alla coppia il documento del consenso religioso, confermando così la data delle nozze

Il matrimonio concordatario produce anche effetti civili. Infatti, al termine della cerimonia religiosa, il sacerdote officiante dà lettura degli Articoli 143, 144 e 147 del Codice Civile in tema di diritti e doveri dei coniugi, gli stessi che vengono pronunciati nel rito del matrimonio civile dall’Ufficiale di Stato. Il matrimonio viene quindi trascritto nei Registri dello Stato Civile.

Per il matrimonio religioso è consigliato dare inizio alle pratiche e alla raccolta dei documenti necessari almeno 6 mesi prima della data.
Conviene anticipare tale periodo se il matrimonio viene celebrato in una parrocchia diversa dal luogo di appartenenza di uno dei due futuri sposi in quanto sono necessari altri documenti.

Giuramento e promessa di matrimonio:
Documenti necessari
Per il giuramento davanti al sacerdote, novanta giorni circa dalla data del matrimonio, gli sposi dovranno essere in possesso dei seguenti certificati in carta libera:
- certificato di battesimo ad uso matrimonio da richiedere nella parrocchia dove si è stati battezzati;
- certificato di cresima da richiedere nella parrocchia dove si è stati cresimati;
- certificato contestuale ad uso matrimonio da richiedere in circoscrizione.

Pubblicazioni di matrimonio - Documenti necessari
Presentati questi documenti gli sposi, procedono al giuramento davanti al parroco, il sacerdote prepara le due pubblicazioni religiose (per la parrocchia del fidanzato e per la parrocchia della fidanzata) e dà alla coppia il Modello dieci (Modello X) per poter fare il giuramento e le pubblicazioni al Comune, che prevedono tutte le formalità del Rito Civile.
Dopo 30 giorni circa i fidanzati consegneranno le tre pubblicazioni al sacerdote che consegnerà loro in busta chiusa tutta la pratica matrimoniale, che andrà portata al Vicariato per il nulla osta ecclesiastico nel caso in cui il matrimonio verrà celebrato in una Chiesa diversa da quella cui appartengono entrambi gli sposi. Al parroco della Chiesa prescelta dovrà essere consegnata tutta la documentazione autenticata dalla Curia, e questo rilascerà alla coppia il documento del consenso religioso, confermando così la data delle nozze

Il matrimonio concordatario produce anche effetti civili. Infatti, al termine della cerimonia religiosa, il sacerdote officiante dà lettura degli Articoli 143, 144 e 147 del Codice Civile in tema di diritti e doveri dei coniugi, gli stessi che vengono pronunciati nel rito del matrimonio civile dall’Ufficiale di Stato. Il matrimonio viene quindi trascritto nei Registri dello Stato Civile.

E’ importante indicare al sacerdote che celebra il matrimonio, con qualche giorno di anticipo rispetto alla data delle nozze così da permettergli di preparare la documentazione necessaria, se si intende optare per la comunione o separazione dei beni.

Home Page | chi siamo | dove siamo | foto | video | area riservata | oganizzare matrimonio | galleria | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu